Numero Catalogo: R18/00147435
Descrizione bene: Fuscaldo
CD - CODICI
 TSK   Tipo scheda   CNS 
 SET   Settore disciplinare   Beni architettonici e paesaggistici 
 LIR   Livello ricerca   I 
 NCT   Codice univoco    
 NCTR   Codice regione   R18 
 NCTN   Numero catalogo generale   00147435 
 NCTS   Suffisso    
 ESC   Ente schedatore   S218 
 ECP   Ente competente   R18 

OG - BENE CULTURALE
 OGT   Definizione bene    
 OGTD   Definizione   Borgo 
 OGTT   Definizione specifica   difensivo/di crinale/ad avvolgimento 
 OGTV   Identificazione strutturale   Area d'insieme 
 CTG   Categoria    
 CTGG   Categoria generale   Genesi spontanea 
 CTGS   Categoria specifica   ALTOMEDIEVALE 
 OGD   Denominazione    
 OGDT   Tipo   Attuale ufficiale 
 OGDN   Denominazione   Fuscaldo 
 OGDR   Riferimento cronologico    
 OGDL   Luogo    
 OGDF   Fonte    
 OGDS   Specifiche e note    
 OGD   Denominazione    
 OGDT   Tipo   Storica 
 OGDN   Denominazione   Fiscalda 
 OGDR   Riferimento cronologico   XVII secolo 
 OGDL   Luogo    
 OGDF   Fonte   G. Marafioti, Croniche et antichità di Calabria, 1601. 
 OGDS   Specifiche e note    
 OGD   Denominazione    
 OGDT   Tipo   Storica 
 OGDN   Denominazione   Castrum Fuscaldi 
 OGDR   Riferimento cronologico   Età longobarda 
 OGDL   Luogo    
 OGDF   Fonte   T. Lattari, La terra di Fuscaldo, Napoli 1929 
 OGDS   Specifiche e note   Il Lattari riferisce che nei documenti antichi si ritrova la denominazione "Castrunm Fuscaldi" a partire dall'epoca longobarda, dunque non prima del 583. 
 OGD   Denominazione    
 OGDT   Tipo   Originaria 
 OGDN   Denominazione   Foscoaldus 
 OGDR   Riferimento cronologico    
 OGDL   Luogo    
 OGDF   Fonte   P. De Seta, Un antico paese del sud : rapporto monografico su Fuscaldo, Paola, Guardia Piemontese, Cosenza 1972, pp. 67-72 
 OGDS   Specifiche e note   L'attuale denominazione del centro deriverebbe dal termine latini germanico "Foscoaldus". Nel "Codex Diplomaticus Convensis", documento longobardo dell'872, " viene citata la denominazione "Fuscus-Aldus" composta da "Fuscus", che significa scuro, fosco come la roccia color rosso scuro su cui sorge il paese, e "Aldus" che significa antico, vecchio. Una seconda ipotesi vuole che Fuscaldo derivi da "Fons Calidus", fonte calda, in relazione ai bagni di Guardia Piemontese che un tempo ricadevano nel territorio di Fuscaldo o alla sorgente d'acqua calda che sgorga nelle vicinanze del convento di S. Francesco.  
 OGC   Trattamento catalografico    
 OGCT   Trattamento catalografico   Bene semplice 
 OGCP   Posizione    
 OGCS   Specifiche e note    
 OGM   Modalita' di individuazione   Bene gia' noto e localizzato 
 OGR   Disponibilita' del bene   Bene disponibile 

RV - RELAZIONI
 RSE   Relazioni con altri beni    
 RSER   Tipo relazione    
 RSES   Specifiche tipo relazione    
 RSET   Tipo scheda    
 RSEA   Schede altri enti    
 RSED   Definizione del bene    
 RSEC   Identificativo univoco della scheda    
 RSEZ   Notizie sulle relazioni con altri beni    
 RSP   Codice ICCD soppresso    

LC - LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO - AMMINISTRATIVA
 PVC   Localizzazione    
 PVCS   Stato   Italia 
 PVCR   Regione   Calabria 
 PVCP   Provincia   CS 
 PVCC   Comune   Fuscaldo 
 PVCL   Localita'   Fuscaldo 
 PVCV   Altri percorsi   Provenendo da Nord: autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria uscita Lagonegro/ SS18 in direzione Paola. In alternativa, uscita Cosenza Nord/ SS107 fino al bivio per Paola/ SS18 fino a Fuscaldo. Provenendo da Sud: Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria uscita Falerna/ SS18 in direzione Paola. 
 PVL   Altro toponimo    
 PVLT   Toponimo   Non presente. 
 PVLR   Riferimento cronologico    
 PVLS   Specifiche e note    
 PVE   Diocesi   101 - COSENZA - BISIGNANO 
 PVG   Area storico-geografica   Tirreno cosentino 
 ACB   Accessibilita' del bene    
 ACBA   Accessibilita'   Si 
 ACBS   Specifiche    
 RLS   Livello sovracomunale    
 RLSF   Definizione   Consorzi 
 RLSD   Denominazione   “Tirreno Sviluppo&Legalità”  
 RLSN   Note   Consorzio c.d polifunzionale costituito ai sensi dell’art.31 del D.lgs n. 267/2000 tra i seguenti comuni ubicati nell’area tirrenica della Provincia di Cosenza: Comuni di Tortora, Praia a Mare, Scalea, Belvedere Marittimo, Sangineto, Cetraro, Guardia Piemontese, Fuscaldo, Paola, Amantea.  
 RLS   Livello sovracomunale    
 RLSF   Definizione   Sito di interesse comunitario 
 RLSD   Denominazione   Laghicello  
 RLSN   Note   In località Laghicello si trova una piccola depressione in cui si è impostato un piccolo stagno che è soggetto saltuariamente a disseccamento. Le rocce che affiorano in quest’area sono rocce metamorfiche tipo scisti verdi che si trovano proprio in corrispondenza dello stagno a contatto con gli scisti filladici. Questi due tipi di rocce di età paleozoica stanno a contatto tra loro tettonicamente. Lungo questa struttura tettonica sboccano una serie di sorgenti più o meno perenni alcune delle quali provvedono ad alimentare lo stagno. Il laghetto viene alimentato inoltre dalle acque di precipitazione meteorica che si dipartono dalle creste (1227 m s.l.m.) e confluiscono nelle valli e nello stagno. Esso è caratterizzato da vegetazione igrofila a carici e giunchi ed è circondato dalla faggeta. Dal punto di vista bioclimatico il sito appartiene alla fascia submediterranea superiore della regione temperata, con regime oceanico. 
 RLS   Livello sovracomunale    
 RLSF   Definizione   Sito di interesse comunitario 
 RLSD   Denominazione   Foresta di Cinquemiglia  
 RLSN   Note   "(IT9310063)Ampio bosco di faggio nella parte più alta del crinale montano sulla Catena Costiera. In quest’area affiorano rocce metamorfiche di basso grado (scisti verdi), che nell’area di Cinquemiglia sono intercalati con scisti di colore viola con rocce “porfiroidi”. Si tratta di rocce intensamente ripiegate e contorte e presentano una permeabilità bassa ed una moderata resistenza all’erosione. Il versante, che è esposto verso sud-ovest, viene inciso da numerosi tributari che convogliano le acque a valle nel F. Grande che appartiene al sistema di drenaggio della Catena Costiera e sfocia nel Mar Tirreno. Dal punto di vista bioclimatico il sito appartiene alla fascia submediterranea superiore della regione temperata, con regime oceanico." 
 RLS   Livello sovracomunale    
 RLSF   Definizione   Sito di interesse comunitario 
 RLSD   Denominazione   Foresta di Serra Nicolino-Piano d'Albero  
 RLSN   Note   "(IT9310065)L’area della Foresta di Serra Nicolino-Piano d’Albero si estende lungo un crinale montano del versante orientale della Catena. La quota di Serra Nicolino è di 1257 m s.l.m. e verso nord a 1213 m s.l.m.. Il crinale è costituito esclusivamente da rocce metamorfiche tipo gneiss che si differenziano leggermente tra il versante orientale e quello occidentale per composizione petrografica. Queste rocce sono resistenti all’erosione, ma possono essere profondamente alterate e presentano una bassa permeabilità. Dai versanti di questo crinale si dipartono alcuni tributari che alimentano i sistemi fluviali del versante occidentale della Catena Costiera e i tributari che alimentano i bacini affluenti del Fiume Crati sul versante orientale della Catena Costiera. La vegetazione è costituita da foreste di Faggio con sporadica presenza di Cerro (Quercus cerris), Castagno (Castanea sativa), Acero montano (Acer pseudoplatanus) e Ontano napoletano (Alnus cordata). Dal punto di vista bioclimatico il sito appartiene alla fascia submediterranea superiore della regione temperata, con regime oceanico." 

CS - LOCALIZZAZIONE CATASTALE
 CTS   Localizzazione catastale    
 CTSC   Comune   Fuscaldo 
 CTST   Tipo catasto   Catasto fabbricati 
 CTSF   Foglio/data   42 
 CTSF   Foglio/data   45 
 CTE   Elementi di confine   Foglio 42 Nord: part. 13-42 Nord Est: castello, Via Sopra Castello Est: Via Sotto Castello Sud: Strada Vicinale Catascia, Via Giardini  
 CTN   Specifiche e note    

GP - GEOREFERENZIAZIONE TRAMITE PUNTO
 GPL   Tipo di localizzazione   Localizzazione fisica 
 GPD   Descrizione del punto    
 GPDP   Punto    
 GPDPX   Coordinata x   588750 
 GPDPY   Coordinata y   4363442 
 GPLAT   Latitudine   39.415756 
 GPLOT   Longitudine   16.030371 
 GPC   Caratteristiche del punto    
 GPCT   Tipo    
 GPCL   Quota s.l.m.    
 GPCI   Quota minima s.l.m. dell'area rappresentata dal punto    
 GPCS   Quota massima s.l.m. dell'area rappresentata dal punto    
 GPM   Metodo di posizionamento    
 GPT   Tecnica di georeferenzazione    
 GPP   Proiezione e sistema di riferimento    
 GPB   Base di riferimento    
 GPBB   Descrizione sintetica    
 GPBT   Data    
 GPBO   Specifiche e note    

CP - CONTESTO PAESAGGISTICO/CULTURALE
 CPA   Ambito di contesto PPDA   Non presente 
 CPP   Ambito di contesto di prossimita'    
 CPPT   Caratterizzazione del territorio   Geomorfologicamente è formato dalla fascia pianeggiante compresa tra 0 e 220 m sul livello del mare che corre lungo la costa; ad essa si affiancano le colline che degradano verso il Mare Tirreno con versanti accentuati. I versanti pedemontani Costituiscono quella fascia di territorio pedemontano che raccorda i terrazzi con la Catena Costiera. Inizia morfologicamente in corrispondenza del cambio brusco di pendenza nella zona di monte dei terrazzi pleistocenici (circa 200 m s.l.m.), allorquando iniziano gli affioramenti cristallino-metamorfici che, spesso sono anche obliterati da strati di materiali di copertura, terminando a quota 600 m s.l.m., allorquando inizia la fascia montana vera e propria. Essi si presentano con una morfologia aspra, interessati da pendenze elevate.  
 CPPI   Caratteri idrogeologici   La caratterizzazione idrogeologica comprende filladi, scisti cloritico-sericitici con intercalazioni di calcari cristallini e di quarziti, scisti quarzoso-feldspatici, scisti filladici, argilloscisti con intercalazioni di quarziti, appartenenti alla Formazione del Frido. Questi litotipi affiorando a sud del Pollino lungo la catena costiera all’incirca fino a Paola.Costituiscono il basamento cristallino premesozoico delle varie falde del Complesso calabride. La permeabilità per fessurazione è complessivamente da bassa a molto bassa in relazione allo stato di alterazione spinta e di tettonizzazione.Dal punto di vista idrografico il terrtiorio è caratterizzato dalla presenza di alcuni bacini: La Lavandaia (P=18km e S=8.7kmq) La Serra (P=20km e S=14kmq), Torr Trappeto (P=15km e S=6,2kmq) ed il bacino del Torr Maddalena (P=19km e S=12kmq).I corsi d'acqua principali sono: il vallone moschera, fiumara la serra, vallone cuccari, torr Maddalena, fiumara grande, fosso pericoli.  
 CPPE   Caratteri etnolinguistici   Non si rilevano caratteri etnico-linguistici degni di nota. 

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intorno 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Fase di frequentazione 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Le origini di Fuscaldo non sono note, ma risulta credibile che l’area intorno a cui si è sviluppato il centro fosse abitata sin da epoca antica. In base a ritrovamenti archeologici in località Cozzo Scippalino e Ceramilaro, relativi a reperti in ceramica, terracotta e laterizi, è stato possibile datare il sito al IV-III secolo a.C. In tempi più vicini a noi, in epoca greca e romana, la presenza di uomini nell’area di Fuscaldo è attestata dai ritrovamenti archeologici nelle contrade San Leonardo, Garrafa, San Pietro e Lago dove sono state riportate alla luce sepolture contenenti monete, monili e lapidi con iscrizioni. Le due ipotesi più accreditate tra gli storici in merito all’origine del centro sostengono una fondazione osca o enotra da una parte, dall’altra greca ad opera dei Sibariti in fuga dopo la sconfitta di Crotone. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   IV-III a.C. 
 DTZS   Specifiche fascia cronologica    
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Ritrovamenti archeologici 
 DTMD   Documentazione   Indagini specifiche. 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Primo insediamento 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Una prima attestazione del centro di Fuscaldo risale al periodo di dominazione longobarda. Sotto il re longobardo Autari il Flavio, Fuscaldo viene ricordata come “Castrum Fuscaldi”, dunque in questa fase doveva già esistere il castello arroccato alla sommità della collina che dominava il centro e che in epoche successive subirà considerevoli modifiche. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   VI d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Ultimo quarto 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da   584 
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A   591 
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Conquista normanna 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Il primo feudatario di Fuscaldo fu il normanno Umfredo di Altavilla, figlio di Tancredi, che in una bolla di papa Innocenzo II del 1140 è detto “Umfredus de Bibum”. Alla sua morte, nel 1057, il dominio del feudo passò sotto il diretto controllo di Roberto il Guiscardo che poco prima di stabilirsi definitivamente in Sicilia, dove morirà nel 1085, lo vendette alla famiglia cosentina dei Di Tarsia. La prima cinta feudale fu realizzata a partire dal XII secolo intorno alla rocca in cima alla collina che culmina nel castello. Il limite delle mura in questo periodo era segnato dalla “Porta di Juso”, che ancora oggi si conserva, e dal “Torrione” che sorgeva in corrispondenza dell’attuale Piazza Indipendenza. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XI-XII d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Meta'/fine 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi stilistica 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Testimonianze materiali 
 DTMD   Documentazione    
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   feudalesimo 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Nel 1204 Matteo di Tarsia, Signore di Fuscaldo, fece dono all’abate Gioacchino da Fiore di alcune terre dove sarà edificato il monastero florense di Fonte Laurato, ancora oggi esistente nel Comune di Fiumefreddo Bruzio. Nel corso del XIII secolo furono signori di Fuscaldo Boemondo di Cariati, dal 1223 a una data imprecisabile, Giovanni di Montfort e Carlo Ruffo di Montalto. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XIII d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica    
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite. 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Dominazione aragonese 
 DTNN   Notizia - dettaglio   In età aragonese fu signore di Fuscaldo Marino Marzano (1451-1464), figlio di Covella Ruffo e Giannantonio Marzano. Di particolare rilievo storico artistico, rimane a testimoniare le tendenze architettoniche nella Fuscaldo di metà Quattrocento, il Palazzo Marzano con portale ad arco di trionfo in pietra tufacea. Marino Marzano prese parte al complotto ai danni di Ferrante I d’Aragona, che in seguito alla scoperta della congiura confiscò Fuscaldo e Paola concedendoli a Pasquale Diaz Carlo. Sul finire del XV secolo, nel 1496, Ferrante II d’Aragona fece concessione feudale di Fuscaldo a Giovan Battista Spinelli conte di Cariati. La famiglia Spinelli governerà Fuscaldo fino all’eversione della feudalità nel 1806. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XV-XVI d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Meta'/inizio 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da   1442 
 DTSV   Validita'   ca. 
 DTSF   A   1503 
 DTSL   Validita'   ca. 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Ampliamento 
 DTNN   Notizia - dettaglio   A partire dalla seconda metà del Cinquecento, sotto la dominazione spagnola di Carlo V, si registra un’espansione edilizia al di là della prima cinta muraria, in direzione Sud. Sorgono in questo periodo nuovi quartieri intorno alla chiesa dello Spirito Santo e vengono edificati i principali palazzi signorili di Fuscaldo, tra cui Palazzo Valenza che è possibile ammirare ancora oggi. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XVI d.C. 
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Seconda meta' 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Testimonianze materiali 
 DTMD   Documentazione    
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Ampliamento 
 DTNN   Notizia - dettaglio   In seguito all’espansione edilizia e alla nascita di nuovi nuclei abitativi verificatasi in epoca tardo-rinascimentale, nei primi decenni del Seicento fu realizzata una seconda cinta muraria. All’interno della nuova perimetrazione fu inglobato il quartiere detto della “Croce” e la principale via d’accesso al centro abitato divenne la “Porta della Croce” detta anche “Porta della Marina”. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XVII d.C. 
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Inizio 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Testimonianze materiali 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Ampliamento 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Nel primo Settecento l’espansione di Fuscaldo oltrepassò i limiti della seconda cinta muraria con la nascita dei quartieri Fosse-Linze. L’espansione edilizia interessò l’area sottostante la Piazza, dove la collina degradava a strapiombo verso il mare. Si ovviò al problema del “vuoto” dovuto all’avvallamento del terreno attraverso la realizzazione di terrazzamenti che permisero l’urbanizzazione dell’area. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XVIII d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Inizio 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da    
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A    
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Testimonianze materiali 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione    
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Terremoto 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Il violento terremoto del 1783 provocò numerosi danni nel centro abitato di Fuscaldo. In seguito a questo triste evento i fuscaldesi iniziarono a edificare la Marina di Fuscaldo. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XVIII d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Ultimo quarto 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da   1783 
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A   1783 
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Nuova organizzazione amministrativa 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Con l’arrivo dei Francesi ed il nuovo ordinamento amministrativo, Legge 19 gennaio 1807, Fuscaldo divenne un Luogo, Università, nel Governo di Paola. Nel 1811 la città da Universitas divenne Comune. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XIX d.C. 
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Inizio 
 DTS   Cronologia specifica    
 DTSI   Da   1807 
 DTSV   Validita'    
 DTSF   A   1811 
 DTSL   Validita'    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione   Fonti edite 
 ADT   Altra datazione    
 ADTT   Tipo    
 ADTD   Riferimento cronologico    
 ADTM   Motivazione    
 ADTF   Documentazione    

AU - DEFINIZIONE CULTURALE
 ATB   Ambito culturale    
 ATBD   Denominazione   Scuola/cerchia Scalpellini di Fuscaldo 
 ATBM   Motivazione dell'attribuzione   Analisi stilistica 
 ATBM   Motivazione dell'attribuzione   Contesto 
 ATBM   Motivazione dell'attribuzione   Bibliografia 
 AAT   Altre attribuzioni    
 CMM   Committenza    
 CMMN   Nome    
 CMMD   Data    
 CMMC   Circostanza    
 CMMF   Fonte    

CA - CARATTERI AMBIENTALI E DEMOGRAFICI
 CAG   Dati geologici/geografici    
 CAGD   Definizione geologica   I complessi geologici di Fuscaldo, di origine metamorfica, sono costituiti in prevalenza da scisti filladici di colere grigio-scuri le cui rocce sono attraversate da numerose superfici di discontinuità il che conferisce una modesta resistenza all'erosione. Inoltre, quando queste superfici si presentano a franappoggio favoriscono i movimenti franosi. Queste formazioni risalgono al paleozoico. Formazioni di origine marina e risalenti al cenozoico sono i complessi di arenarie massicce con orizzonti sabbiosi non cementati e conglomerati e brecce con ciottoli piccoli generalmente granitici con abbondanza di elementi filladici presso la base. Risalenti al neozoico/plestocene sono i conglomerati sugli antichi terrazzi costieri poco consolidati e molto permeabili. Appartentente al periodo paleozoico primario è la formazione ignea costituita da granitobiotitico grossolano generalmente alterato. Lungo la linea di riva si riscontra la presenza di formazioni continentali risalenti al periodo neozoico/olocene costituite da alluvioni mobili ciottolose e dune e sabbia eoliche mobili. 
 CAGC   Riferimento carta geologica   229 - PAOLA  
 CAGG   Descrizione geografica   Fuscaldo è inserito all'interno della fascia costiera cosentina ed in particolare nel medio Tirreno. Si sviluppa per una superficie di circa 60 km2. Il centro storico si erge a circa 350 m slm mentre l'insediamento costiero si sviluppa per tutta la costa. I comuni limitrofi sono Cerzeto, Guardia Piemontese, Lattarico, Mongrassano, Montalto Uffugo, Paola, Rota Greca, San Benedetto Ullano. L'orografia che caratterizza il territorio è simile a tutti i paesi della costa con estese superfici pianeggianti lungo la linee di riva e versanti acclivi che terminano quasi a perpendicolo. Le vette raggiungono anche i 1400 m slm. L'idrografia è costituita in prevalenza da corsi d'acqua a carattere torrentizio (Torrente Maddalena, Torrente Laponte). Il clima è tipicamente mediterraneo con estati calde e inverni miti. Zona cliamtica D.  
 CAS   Classificazione sismica   zona sismica 2 - anno 2010  
 CAD   Dati demografici    
 CADA   Numero abitanti CNS   1.654/2001 
 CADC   Numero abitanti centro abitato   8.323/2001  
 CADD   Andamento demografico   1991-2001 andamento demografico pari al 0,7 
 CADS   Caratteri socio economici    

CU - CONFIGURAZIONE URBANISTICA
 CUP   Paesaggio urbano    
 CUPB   Bellezze panoramiche/punti di vista/belvedere   Piazza Indipendenza 
 CUPP   Parchi e giardini   Non presente 
 CUV   Sistema viario    
 CUVT   Percorso territoriale   Percorso di controcrinale 
 CUVD   Denominazione   SP 31 Fuscaldo-Serra Laghicello 
 CUVD   Denominazione   Strada di collegamento Fuscaldo Marina-Fuscaldo Paese 
 CUVU   Percorso urbano   Percorso matrice 
 CUVU   Percorso urbano   Percorso d'impianto 
 CUVU   Percorso urbano   Percorso di collegamento 
 CUVN   Denominazione   Vico Primo Rupe 
 CUVN   Denominazione   Corso Garibaldi 
 CUVN   Denominazione   Via Roma 
 CUVS   Specifiche e note   In Vico Primo Rupe si trova l'antica "Porta di Juso", principale porta d'accesso al quartiere Rupe inglobato nella prima cinta feudale di Fuscaldo.  
 CUE   Sistema edilizio    
 CUEP   Riferimento intero/parte   Parte 
 CUEI   Impianto   Quartieri 
 CUED   Denominazione   Porta di Juso, Piazza Piana (ex Torrione), Verdesca, Sotto il Castello, Rupe 
 CUES   Specifiche e note   Il nucleo più antico del centro storico di Fuscaldo si sviluppò in età medievale attorno al castello che sorgeva nella parte più alta della collina, di cui oggi non restano che pochi ruderi. Le principali porte d'accesso alla cittadella fortificata erano tre: Porta di Sotto o "Juso" (ancora oggi esistente), Porta di Sopra o "Suso" e Porta Verdesca o del "Vaglio". Una torre di guardia sorgeva nell'area in cui oggi è presente la "vasca dell'acqua" e altre due nella zona in cui fu successivamente realizzata la grande piazza con vista panoramica sul mare(attuale Piazza Indipendenza). Le abitazioni dei cinque quartieri inglobati nel perimetro della prima cinta muraria sono abbastanza modeste, ma presentano portali in tufo di interessante fattura con piedritti in blocchi squadrati e archi con conci disposti a tutto sesto. Dai documenti d'archivio, la Chiesa Madre risulta esistente dal 1166 e nel corso dei secoli, a partire dal primo Cinquecento, ha subito numerosi interventi di restauro. Si conservano esigue tracce di abitazioni gentilizie di XIII e XIV secolo.Notevoli testimonianze architettoniche risalgono invece al periodo della dominazione aragonese, come gli arconi a tutto sesto dell'ex-carcere sulle mura della Verdesca, la torre di controllo della Porta di Juso e Palazzo Marzano con il portale in pietra tufacea. 
 CUE   Sistema edilizio    
 CUEP   Riferimento intero/parte   Parte 
 CUEI   Impianto   Quartieri 
 CUED   Denominazione   Spirito Santo, Porticella, Rupe dell'Annunziata 
 CUES   Specifiche e note   Nella seconda metà del Cinquecento, sotto la dominazione spagnola di Carlo V, si verificò l'espansione edilizia di Fuscaldo oltre il perimetro delle mura verso Sud. In questo periodo nacquero i nuovi quartieri dello Spirito Santo, di Porticella e della Rupe dell'Annunziata (menzionati nell'enumerazione dei "fuochi" del 1561). Il nuovo nucleo abitativo risulta caratterizzato da un labirinto di stretti vicoli dove si conservano pochi lacerti dei muraglioni in pietra, parte del prolungamento della prima cinta muraria. 
 CUE   Sistema edilizio    
 CUEP   Riferimento intero/parte   Parte 
 CUEI   Impianto   Quartieri 
 CUED   Denominazione   Croce 
 CUES   Specifiche e note   Ai primi del Seicento Fuscaldo subì un'ulteriore espansione edilizia, questa volta verso Est. In questo periodo nacque e si sviluppò il quartiere della Croce, attualmente attraversato da Via Roma. In quest'area si conservano importanti dimore gentilizie, come Palazzo Poci-Jannuzzi, con rispettive cappelle gentilizie. Palazzo Sansoni segna il confine della seconda cinta muraria. Nel Seicento fu realizzata l'attuale Piazza Indipendenza con terrazza, belvedere verso il mare. Nel quartiere Croce, alle spalle della chiesa di S.Giovanni, sorge la "Piana degli Artisti" con abitazioni e portali riccamente decorati dove risiedevano i pittori della famiglia Santoro. All'abitato si accedeva tramite la Porta della Croce o Porta della Marina, dalle fattezze ad arco di trionfo su cui sono poste le insegne dell'Università, dalle famiglia Spinelli e un'epigrafe dedicatoria al principe (1686). 
 CUE   Sistema edilizio    
 CUEP   Riferimento intero/parte   Parte 
 CUEI   Impianto   Quartieri 
 CUED   Denominazione   Fosse-Linze 
 CUES   Specifiche e note   Ai primi del Settecento furono superati i limiti della seconda cinta muraria con la realizzazione di un nuovo agglomerato urbano che si collega con i quartieri Croce e Porticella. L’espansione edilizia interessò l’area sottostante l'attuale piazza Indipendenza, dove la collina degradava a strapiombo verso il mare. Si ovviò al problema del “vuoto” dovuto alla ripida altimetria del terreno attraverso la realizzazione di terrazzamenti che permisero l'insediamento abitativo nell’area. Sorgono in questa zona il Palazzo Mazzei (Don Domenico), con verande sorrette da logge traforate in pietra e il grande edificio composto dalle due chiese sovrapposte di Orazione e Morte e di S.Giuseppe, realizzato nel 1703. 
 CUD   Sistema difensivo    
 CUDR   Riferimento intero/parte   Intero  
 CUDD   Denominazione   Castello dell'Elce 
 CUDI   Impianto   Ruderi  
 CUDS   Specifiche e note   Il castello di Fuscaldo fu edificato nel XV secolo dagli Spinelli, signori del feudo, nell'area più alta del colle nel punto dove probabilmente sorgeva l'antica rocca. Il maniero fu dimora feudale e centro militare. Durante la rivolta di Masaniello fu preso d'assalto dalla popolazione insorta contro i feudatari, che ne danneggiò gravemente la struttura. Il sisma del 1783 arrecò ulteriori ingenti danni segnandone un inesorabile declino fino al XIX secolo quando fu utilizzato come cava per l'estrazione di blocchi in pietra utilizzati nella costruzione di edifici civili. Del castello rimangono oggi poche muraglie e una cisterna posta su un banco di tufo. La volta lievemente acuta e i blocchi di pietra angolare lasciano presupporre una datazione che non oltrepassa l'età angioina. 
 CUA   Altri sistemi caratterizzanti    
 CUAR   Riferimento intero/parte    
 CUAI   Impianto    
 CUAD   Denominazione    
 CUAS   Specifiche e note    
 CUB   Beni culturali da valorizzare    
 CUBT   Tipologia    
 CUBD   Denominazione    
 CUBS   Specifiche e note    

CO - CONSERVAZIONE
 STC   Stato di conservazione    
 STCP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero 
 STCD   Riferimento cronologico    
 STCC   Stato di conservazione   Discreto 
 STCS   Informazioni specifiche   Il centro storico di Fuscaldo non presenta elementi di scadimento dello stato di conservazione degni di nota essendo quasi interamente abitato e con una conseguente manutenzione continua dei manufatti. 
 STCM   Modalita' di conservazione    
 STCI   Proposte di interventi    
 STCN   Note    

SE - SISTEMA SERVIZI
 SEI   Servizi per l'istruzione    
 SEIT   Tipologia   Asilo nido Asilo privato 
 SEIQ   Quantita'   1 
 SEI   Servizi per l'istruzione    
 SEIT   Tipologia   Istituto comprensivo  
 SEIQ   Quantita'   1 
 SSS   Servizi socio-sanitari    
 SSST   Tipologia   Farmacia  
 SSSQ   Quantita'   1 
 SSS   Servizi socio-sanitari    
 SSST   Tipologia   Poliambulatorio Ambulatorio medico 
 SSSQ   Quantita'   1 
 SER   Servizi ricreativi    
 SERT   Tipologia   Non presente 
 SERQ   Quantita'   0 
 SEF   Servizi finanziari    
 SEFT   Tipologia   Ufficio Postale 
 SEFQ   Quantita'   1 
 SES   Servizi per la sicurezza/giustizia    
 SEST   Tipologia   Commissariato di Pubblica Sicurezza 
 SESQ   Quantita'   1 
 SET   Servizio trasporto    
 SETT   Tipologia   Autolinea extraurbana 
 SETQ   Quantita'   1 
 SEC   Servizi commerciali    
 SECT   Tipologia   Bar 
 SECQ   Quantita'   6 
 SEC   Servizi commerciali    
 SECT   Tipologia   supermercato 
 SECQ   Quantita'   1 
 SEC   Servizi commerciali    
 SECT   Tipologia   MARKET 
 SECQ   Quantita'   2 
 SEC   Servizi commerciali    
 SECT   Tipologia   Frutta e verdura 
 SECQ   Quantita'   1 
 SEA   Attivita' artigianali    
 SEAT   Tipologia   Non presente 
 SEAQ   Quantita'   0 
 SEN   Specifiche e note    

TU - CONDIZIONE GIURIDICA E PROVVEDIMENTI DI TUTELA
 CDG   Condizione giuridica    
 CDGG   Indicazione generica   Proprieta' mista pubblica/ecclesiastica 
 CDGS   Indicazione specifica    
 CDGI   Indirizzo    
 CDGN   Specifiche e note    
 BPT   Provvedimenti di tutela-sintesi   Si 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DM (L. 1497/1939, art. 6) 
 NVCE   Estremi provvedimento   1969.07.09  
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   G.U.N n.149  
 NVCP   Estensione del vincolo   t.p. zona costiera  
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note    
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.M. 03.01.1976  
 NVCE   Estremi provvedimento    
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n. 13878- 79- 80- 81- 82- 83 del 01.09.1977 n. 12749- 50- 51 del 02.08.1976  
 NVCP   Estensione del vincolo   Palazzo Vaccari 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio 40 part.172-438B  
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.M. 11.06.1979  
 NVCE   Estremi provvedimento   Palazzo Lanza 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n. 21239 del 18.10.1980  
 NVCP   Estensione del vincolo    
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio 42 part.82  
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.M. 14.05.1990  
 NVCE   Estremi provvedimento   Palazzo Ruggieri/o 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n. 22038 039- 040- 041- del 10.10.1990  
 NVCP   Estensione del vincolo    
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio 42 part.173  
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.D.R. n. 122 del 28.11.2007  
 NVCE   Estremi provvedimento   Palazzo Carnevale 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n.163 del 18.01.2008  
 NVCP   Estensione del vincolo    
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio N. 42 part.366  
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.D.R. n. 53 del 03.10.2008  
 NVCE   Estremi provvedimento   Palazzo Scirchio già Montesani 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n. 77 del 05.02.2009  
 NVCP   Estensione del vincolo    
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio n. 40 partt.112, 407  
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   D.D.R. n.310 del 09.07.2009  
 NVCE   Estremi provvedimento   Chiesa di S. Sebastiano con annessi Palazzi Iannuzzi Poci 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.   Trascrizione n.79 del 14.09.2009  
 NVCP   Estensione del vincolo    
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Foglio 42 partt.103-104-105.  
 STU   Strumenti urbanistici    
 STUE   Ente/amministrazione   Comune di Fuscaldo 
 STUT   Tipo strumento   PRG/ 24.07.1983 
 STUN   Sintesi normativa   P.R.P.E.E.: Piano di recupero Patrimonio Edilizio Esistente 
 STUP   Strumenti pianificazione negoziata    
 STUS   Specifiche e note    

FD - FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO PER L’INDIVIDUAZIONE DEL CNS
 FDM   Metodologia adottata   L’area del Centro Storico di Fuscaldo è stata individuata tramite il reperimento della documentazione relativa al Piano Regolatore Generale, zona A. Si è proceduto con la consultazione dei documenti del Catasto Ufficio delle imposte di Paola, conservati presso l'Archivio di Stato di Cosenza (impianto 3 scaffale 4). Sono stati inoltre effettuati sopralluoghi in situ. 
 FDR   Documentazione zona a di prg o pdf    
 FDRT   Tipo di piano   PRG/Fuscaldo 
 FDRD   Data   27.07.1983 
 FDC   Catasti storici    
 FDCN   Denominazione tipologica del catasto   Catasto onciario del Regno di Napoli, descrittivo 
 FDCP   Posizione documento   Archivio di stato impianto 19 - scaffale 13 
 FDCD   Data   1743 
 FDA   Foto aeree    
 FDAG   Genere    
 FDAT   Tipo    
 FDAD   Data    
 FDAI   Codice identificativo    
 FDF   Altre fonti    
 FDFN   Nome archivio    
 FDFP   Posizione documento    
 FDFT   Tipo e/o nome documento    
 FDFD   Data    

DO - FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F01 
 FTAT   Note   Vista d'ìinsieme 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F2 
 FTAT   Note   Via Largo Prof. Santoro con la Porta della Croce 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F3 
 FTAT   Note   Corso Garibaldi 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F4 
 FTAT   Note   Porta di Juso 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F5 
 FTAT   Note   Piazza de Seta 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F6 
 FTAT   Note   Palazzo Valenza, cornicione 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F7 
 FTAT   Note   Palazzo Valenza, corte interna 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F8 
 FTAT   Note   Chiesa Madre, particolare facciata 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F9 
 FTAT   Note   Portale scolpito 
 FTAF   Formato    
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore   Toscano, Federica 
 FTAD   Data   2011/07/29 
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00147435F10 
 FTAT   Note    
 FTAF   Formato    
 DRA   Documentazione grafica    
 DRAX   Genere   Documentazione esistente 
 DRAT   Tipo   Scansione documento cartaceo 
 DRAO   Note   P.R.G. Fuscaldo 
 DRAS   Scala   1:5000 
 DRAE   Ente proprietario   Comune di Fuscaldo 
 DRAC   Collocazione    
 DRAN   Codice identificativo   00147435D1 
 DRAA   Autore    
 DRAD   Data    
 DRA   Documentazione grafica    
 DRAX   Genere   Documentazione esistente 
 DRAT   Tipo   Scansioni documento cartaceo 
 DRAO   Note   Legenda P.R.G. 
 DRAS   Scala    
 DRAE   Ente proprietario   Comune di Fuscaldo 
 DRAC   Collocazione    
 DRAN   Codice identificativo   00147435D2 
 DRAA   Autore    
 DRAD   Data    
 DRA   Documentazione grafica    
 DRAX   Genere   Documentazione esistente 
 DRAT   Tipo   Disegno in formato Tiff 
 DRAO   Note   Estratto del P.R.G. con perimeto del centro storico in evidenza 
 DRAS   Scala    
 DRAE   Ente proprietario   Comune di Fuscaldo 
 DRAC   Collocazione    
 DRAN   Codice identificativo   00147435D3 
 DRAA   Autore    
 DRAD   Data    
 VDC   Documentazione video-cinematografica    
 VDCX   Genere    
 VDCP   Tipo    
 VDCR   Autore    
 VDCD   Data    
 VDCE   Ente proprietario    
 VDCA   Titolo    
 VDCC   Collocazione    
 VDCN   Codice identificativo    
 VDCT   Note    
 FNT   Fonti e documenti    
 FNTX   Genere   Documentazione allegata 
 FNTP   Tipo   Scheda storica 
 FNTA   Autore   De Vita, B. 
 FNTT   Denominazione   Scheda CSU - Fuscaldo 
 FNTD   Data   12/1972 
 FNTF   Foglio/carta    
 FNTN   Nome archivio   Soprintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici di Cosenza, Inventario di Protezione del Patrimonio Culturale Europeo (IPCE) 
 FNTS   Posizione   Dato non presente 
 FNTI   Codice identificativo   IPCE-I-17.1.58-0.3 
 ADM   Altra documentazione multimediale    
 ADMX   Genere    
 ADMP   Tipo    
 ADMA   Autore    
 ADMD   Data    
 ADME   Ente proprietario    
 ADMC   Collocazione    
 ADMN   Codice identificativo    
 ADMT   Note    
 BIB   Bibliografia    
 BIBX   Genere    
 NCUN   Codice univoco ICCD    
 BIBA   Autore    
 BIBD   Anno di edizione    
 BIBH   Sigle per citazione    
 BIBN   V., pp., nn.    
 BIBI   V., tavv., figg.    
 BIL   Citazione completa   Marafioti G., Croniche et antichità di Calabria, ristampa anastatica (1601), Sala Bolognese (Bo), 1981, Forni Editore, p.273. 
 BIL   Citazione completa   Fiore G., Della Calabria illustrata, riproduzione facsimilare (Napoli, 1691), Chiaravalle C.le, 1974-1977, Edizioni Framas, v.I, p.105.  
 BIL   Citazione completa   Lattari T., La terra di Fuscaldo, Napoli, 1929, Ed. Giannini. 
 BIL   Citazione completa   Barillaro E., La Calabria. Guida artistica e archeologica, Cosenza, 1972, Pellegrini Editore, pp.167,168. 
 BIL   Citazione completa   Valente G., Dizionario dei luoghi della Calabria, Chiaravalle C.le, 1973, Edizioni Framas, v.II, p.448-451. 
 BIL   Citazione completa   Barillaro E., Dizionario bibliografico e toponomastico della Calabria. Provincia di Cosenza, Cosenza, 1976, Pellegrini Editore pp.96-97. 
 BIL   Citazione completa   De Seta P., Un antico paese del sud: rapporto monografico su Fuscaldo, Paola, Guardia Piemontese, Cosenza, 1977, Stab. tip. De Rose. 
 BIL   Citazione completa   Vena G., Itinerari attraverso i tredici Comuni della Comunità montana dell'Appennino paolano: Acquappesa, Belmonte Calabro, Belvedere Marittimo, Bonifati, Cetraro, Falconara Albanese, Fiumefreddo Bruzio, Fuscaldo, Guardia Piemontese, Longobardi, Paola, Sangineto, San Lucido, Cosenza, 1981, Pellegrini Editore, pp.77-87. 
 BIL   Citazione completa   AA.VV., Per conoscere Fuscaldo, a cura dell'Associazione Culturale, 1994. 
 BIL   Citazione completa   Bruno E., Scalpellini di Calabria: i cantieri e le scuole, Le petite Academie, Fuscaldo Marina (Cs), 1995. 
 BIL   Citazione completa   Condino V., I castelli della provincia di Cosenza: itinerari tra i paesaggi castellani, Cosenza, 1996, Pellegrini Editore, pp.77-78. 
 BIL   Citazione completa   Pupo A., Fuscaldo antiche memorie. Cenni storici, tradizioni religiose, itinerario storico-artistico, saggezza popolare, stemmi gentilizi, cognomi e soprannomi, Amantea (Cs), 1997, Tipolitografia Grafiche Calabria. 
 BIL   Citazione completa   Touring Club Italiano, Calabria : dal Pollino all’Aspromonte le spiagge dei due mari le città, i borghi arroccati, Milano, 1998, TCI, pp.446-447. 
 BIL   Citazione completa   Guido D., Enciclopedia dei comuni della Calabria con guida storico-turistica, Soveria Mannelli (Cz), 2002-2003, Rubbettino, pp.308-323. 

AD - ACCESSO AI DATI
 ADS   Specifiche di accesso ai dati    
 ADSP   Profilo di accesso   1 
 ADSM   Motivazione   Beni conservabili e sorvegliabili 
 ADSD   Indicazioni sulla data di scadenza    
 ADSN   Specifiche e note    

CM - COMPILAZIONE
 CMP   Compilazione    
 CMPD   Data   2011 
 CMPN   Nome   Toscano, Federica 
 RSR   Referente scientifico   Sattalini, Floriana 
 FUR   Funzionario responsabile   Rizzi, Sabina Antonietta 
 RVM   Trascrizione per informatizzazione    
 RVMD   Data    
 RVMN   Nome    
 RVME   Ente    
 AGG   Aggiornamento - Revisione    
 AGGD   Data    
 AGGN   Nome    
 AGGE   Ente    
 AGGR   Referente scientifico    
 AGGF   Funzionario responsabile    
 ISP   Ispezioni    
 ISPD   Data    
 ISPN   Funzionario responsabile