Numero Catalogo: R18/00000010
Descrizione bene: Crotone e Isola Capo Rizzuto
CD - CODICI
 TSK   Tipo scheda   AC 
 SET   Settore disciplinare   Beni architettonici e paesaggistici 
 LIR   Livello di ricerca   I 
 NCT   Codice univoco    
 NCTR   Codice regione   R18 
 NCTN   Numero catalogo   00000010 
 ESC   Ente schedatore   S218 
 ECP   Ente competente   R18 

OG - BENE CULTURALE
 OGT   Definizione bene    
 OGTD   Definizione   Ambito di contesto 
 OGD   Denominazione    
 OGDT   Tipo   Attuale ufficiale 
 OGDN   Denominazione   Crotone e Isola Capo Rizzuto 
 OGDR   Riferimento cronologico    
 OGDF   Fonte    
 OGDS   Specifiche e note    
 OGM   Modalita' di individuazione   Bene gia' noto e localizzato 

RV - RELAZIONI
 RSE   Relazioni con altri beni    
 RSER   Tipo relazione   Luogo di localizzazione 
 RSET   Tipo scheda   CNS 
 RSEA   Schede altri enti    
 RSED   Definizione del bene   Borgo 
 RSEC   Identificativo univoco della scheda   00147487 
 RSEZ   Note sulle relazioni con altri beni    
 RSE   Relazioni con altri beni    
 RSER   Tipo relazione   Luogo di localizzazione 
 RSET   Tipo scheda   CNS 
 RSEA   Schede altri enti    
 RSED   Definizione del bene   Borgo 
 RSEC   Identificativo univoco della scheda   00147478 
 RSEZ   Note sulle relazioni con altri beni    

LC - LOCALIZZAZIONE GEOGRAFICO - AMMINISTRATIVA
 PVC   Localizzazione    
 PVCS   Stato   Italia 
 PVCR   Regione   Calabria 
 PVCP   Provincia   KR 
 PVCC   Comune   Crotone, Isola Capo Rizzuto 
 PVCI   Ente intercomunale   Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese; Gruppo di Azione Locale Kroton; Area Marina Protetta “Capo Rizzuto” 
 PVE   Diocesi   111 Crotone – Santa Saverina  
 PVG   Area storico-geografica   Crotone – Isola Capo Rizzuto 

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Periodo pre-ellenico e romano 
 DTNN   Notizia - dettaglio   La posizione geografica nel Mediterraneo, l’importanza assunta come collegamento con il resto della penisola italiana, fecero della Calabria uno dei luoghi preferiti dai greci. Gli insediamenti coloniali hanno inizio nell’ultimo quarto dell’VIII sec. a.C., con le fondazioni di imponenti colonie come quella di Kroton, l’attuale Crotone. Tale colonizzazione ha comunque apportato innovazioni e dal punto di vista culturale che economico, dovute agli interscambi con la Polis greca. Presenze ascrivibili a questo periodo sono documentate anche nelle località di Torre Bugiafaro, Pietranastasi e Soverito, dov’è notevole il ritrovamento di tombe scavate nell’arenaria e di manufatti ceramici databili all’incirca fino al III, II secolo a.C. Successivamente con la conquista romana, avvenuta nel III a.C., cambia l’economia della zona con la creazione di “Insulae” o ville romane, di cui un esempio tipico è quella a Capo Cimiti d’età imperiale rustica, residenziale, fortificata con mura e munita di acquedotto e porto. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   VII a.C. – VI d.C.  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Fine/inizio 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   G. Nenci, Gli insediamenti fino alla colonizzazione greca, Reggio Calabria, 1987, pp. 323-345. B. Riillo, Isola di Capo Rizzuto, Vescovi e Signori in una piccola comunità di Calabria Ultra, Crotone, 2010. N. Molisi, Cronaca dell'antichissima e nobilissima città di Crotone, Bologna, 1982. 

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Periodo bizantino 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Con l’avvento dei bizantini si nota l’abbandono di un habitat a carattere sparso come era accaduto per la fase greca e romana, a favore di insediamenti compatti e serrati, sviluppatosi attorno ad un nucleo fortificato da possenti mura e concentrato alla sommità e attorno ad una collina. Ne sono esempi il centro storico di Isola di Capo Rizzuto e il centro storico di Crotone. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   IX – XI  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Fine/fine 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   B. Riillo, Isola di Capo Rizzuto, Vescovi e Signori in una piccola comunità di Calabria Ultra, Crotone, 2010. N. Molisi, Cronaca dell'antichissima e nobilissima città di Crotone, Bologna, 1982. 

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Incursioni saracene 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Le frequenti incursioni saracene, registrate durante i secoli, provocarono presso le popolazioni costiere devastazioni di ogni genere nelle campagne, mentre nei centri abitati lutti e spopolamenti. Tali eventi indussero le allora autorità competenti a fortificare il sistema difensivo mediante la costruzione di un’interrotta serie di Torri di allarme e di fortificazioni, quali: Torre Nao di Capo colonna, Torre di Scifo o di Capo Pellegrino (Crotone), Torre di Mariello, Torre Vecchia, Torre di Manna, Torre Telegrafo, Torre Nuova, Torre Cannone, Torre Brasolo. Sempre di questo periodo è il Castello aragonese sito in località Le Castella. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XV – XVII 
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Inizio/meta' 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Analisi storica 
 DTMD   Documentazione    
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione    

DT - CRONOLOGIA
 DTP   Riferimento all'intero bene/alla parte   Intero bene 
 DTN   Notizia storica    
 DTNS   Notizia - sintesi   Riforma agraria 
 DTNN   Notizia - dettaglio   Dopo la fine della seconda guerra mondiale, la speculazione degli agrari, il mercato nero, l’aumento dei prezzi ed il carovita costituirono la triste e grave cornice entro cui si inquadrarono le prime e grandi agitazioni, organizzate dalla Federterra, che trasformarono il movimento contadino in quello di massa, coinvolgendo nella lotta per la terra non solo le componenti del mondo agricolo, ma anche degli altri stati sociali della popolazione. Di fronte al propagarsi del movimento contadino e all’inadeguatezza degli strumenti legislativi vigenti, il Governo prese in esame la possibilità di avviare una vera e propria riforma agraria. Il parlamento approvò, così, la legge del 15/05/1950 n°230, nota come “legge Sila” con la quale sanciva la colonizzazione dell’Altopiano Silano e dei territori ionici contermini. La legge ebbe il compito di provvedere alla ridistribuzione delle proprietà terriere. 
 DTZ   Cronologia generica    
 DTZG   Fascia cronologica   XX  
 DTZS   Specifiche fascia cronologica   Meta' 
 DTM   Motivazione della cronologia    
 DTMM   Motivazione   Bibliografia 
 DTMD   Documentazione   B. Riillo, Isola di Capo Rizzuto, Vescovi e Signori in una piccola comunità di Calabria Ultra, Crotone, 2010. 

RT - RIFERIMENTI TOPOGRAFICI
 RTT   Riferimenti topografici    
 RTSA   Superficie area   103.639.184 mq 
 RTTE   Elementi delimitanti   L’ambito di contesto Crotone e Isola di Capo Rizzuto è delimitata a sud e ad est dal Mar Ionio, ad ovest dalla strada statale 106 e dalle strade provinciali S.P. 50, S.P. 51 e S.P. 52, a nord dalla foce del fiume Esaro. 
 RTTA   Altimetria min/max   0 – 170 m. s. l. m. 

SN - SISTEMA NATURALISTICO AMBIENTALE
 SNT   Caratterizzazione morfologica predominante del territorio   L’ambito di contesto rientra nei Fogli 238, 242, 243 della carta topografica d’Italia dell’IGM (scala 1:100.000) ed in particolare nelle seguenti Tavolette (scala 1:25000): F.242 I NE Botricello, F.243 IV NE Isola Capo Rizzuto, F.243 IV NO S. Leonardo di Cutro, F.238 III SE Crotone e F.238 III NE Gabella Grande. La fascia costiera che si protende da Le Castella alla foce del Fiume Esaro ha un’estensione di circa 46 km, con una profondità di circa 5 km; è compresa tra la isoipsa della linea di costa sino a quella dei 170 m; si tratta di un’ampia area sub-pianeggiante che degrada dolcemente ad est e che termina con ripide scarpate in prossimità della costa. L’abitato di Isola Capo Rizzuto ricade morfologicamente in quello che viene definito il terrazzo principale dell’area. Si suppone che l’originaria inclinazione ad est della sua superficie sia dovuta ad un movimento di origine tettonica. La formazione stratigraficamente superiore è debolmente incisa da far emergere la formazione argillosa pliocenica. La parte della superficie interessata e ricadente nel foglio di Crotone è morfologicamente più articolata: una fascia collinare con punte altimetriche che non superano i 150 mt, i cui versanti profondamente incisi, rappresentano un esteso paesaggio calanchivo . Un’area pianeggiante è quella che si protende verso il promontorio di Capo Colonna, verso Gabella Grande e quella che ricade nella Valle del F. Esaro. Si individua un’area franosa tra i terrazzi morfologici dell’interno di CapoColonna. Povere e poco estese le spiagge su tutta l’estensione dell’ambito in oggetto; di un qualche interesse quelle tra Capo Donato e la Città di Crotone. Le rocce più antiche in affioramento nell’area appartengono al ciclo Pliocenico-Calabriano. 
 SNG   Caratteri geologici    
 SNGG   Caratteri generali   Le formazioni geologiche presenti sono rappresentate con la seguente successione stratigrafica: argille siltose, Plioceniche; sabbie, conglomerati, ghiaie con intercalazioni di arenarie biostromali, bioclastiche a cemento calacareo e calcareniti. 
 SNGP   Peculiarita'   In particolare nell’area di Crotone si trovano anche alluvioni mobili e ciottolose, e olocenici. 
 SNGC   Riferimento carta geologica   F238Crotone F242Catanzaro F243Isola C.Rizzuto 
 SNM   Caratteri geomorfologici    
 SMGN   Caratteri geomorfologici   Caratteristici sono i terrazzi marini pleistocenici, a vari livelli, intervallati da valli ad andamento radiale rispetto alla costa. Sono costituiti da sabbie, arenarie quarzose a cemento calcareo, calcareniti e calcari bioplastici ed algali. 
 SMNL   Peculiarita'   Particolare importanza riveste la serie di Vrica e Stuni, uno dei pochi casi al mondo in cui è stato definito lo strato-tipo, ricco di fossili, che documenta il limite fra Neogene e Quaternario. 
 SNI   Caratteri idrogeologici    
 SNIS   Sistema   L'area di Isola C. Rizzuto è caratterizzata da torrenti e fiumare, con aste fluviali abbastanza rettilinee. Nel territorio di Crotone è presente il Fiume Esaro, caratterizzato da portate perenni che subiscono una notevole variazione in inverno. 
 SNIP   Peculiarita'   Poche le riserve idriche nelle formazioni sabbiose –conglomeratiche, più significative quelle nei depositi alluvionali della valle dell’Esaro. La permeabilità di questi depositi è variabile, in genere elevata. 
 SNIL   Costa lacustre    
 SNIM   Costa marina   La fascia costiera si protende da Le Castella alla foce del F. Esaro con un’estensione di circa 46 km; l’andamento della costa è caratterizzato da piccole e varie insenature e da diversi promontori, quali Capo Rizzuto, Punta Le Castella, Capo Cimiti e Capo Piccolo. 
 SNC   Caratteri climatici    
 SNCS   Riferimento stagionale   Inverno 2010/2011 
 SNCM   Temperatura minima   1°C 
 SNCN   Temperatura massima   19°C 
 SNCP   Precipitazioni   868,8 
 SNCU   Umidita'    
 SNCV   Venti dominanti    
 SNC   Caratteri climatici    
 SNCS   Riferimento stagionale   Primavera 2011 
 SNCM   Temperatura minima   7°C 
 SNCN   Temperatura massima   31°C 
 SNCP   Precipitazioni   475,8 
 SNCU   Umidita'    
 SNCV   Venti dominanti    
 SNC   Caratteri climatici    
 SNCS   Riferimento stagionale   Estate 2011 
 SNCM   Temperatura minima   16°C 
 SNCN   Temperatura massima   37°C 
 SNCP   Precipitazioni   9,4 
 SNCU   Umidita'    
 SNCV   Venti dominanti    
 SNC   Caratteri climatici    
 SNCS   Riferimento stagionale   Autunno 2010 
 SNCM   Temperatura minima   0°C 
 SNCN   Temperatura massima   26°C 
 SNCP   Precipitazioni   1275 
 SNCU   Umidita'    
 SNCV   Venti dominanti    
 SNQ   Dati ambientali acqua    
 SNQT   Tipologia   acque interne 
 SNQA   Qualita'   In base al D. Lgs. 152/99, dal Piano Di Tutela Delle Acque: LIM – Livello 4; IBE – Livello 4; SECA – Livello 4. 
 SNQL   Localizzazione   Fiume Esaro di Crotone, Stazione CS41 
 SNQF   Fonte   A.R.P.A.Cal. 
 SNQD   Data   2005/2006/2007 
 SNQ   Dati ambientali acqua    
 SNQT   Tipologia   Acque marine 
 SNQA   Qualita'   In base al D. Lgs. 116/08: Eccellente 
 SNQL   Localizzazione   Lungo tutta la costa dell’ambito di contesto 
 SNQF   Fonte   A.R.P.A.Cal. 
 SNQD   Data   Dal 2006 al 2011 
 SNR   Dati ambientali aria    
 SNRA   Qualita'    
 SNRL   Localizzazione    
 SNRF   Fonte    
 SNRD   Data    
 SNA   Altri dati ambientali    
 SNAT   Tipologia    
 SNAA   Qualita'    
 SNAL   Localizzazione    
 SNAF   Fonte    
 SNAD   Data    
 SNF   Caratteri faunistici    
 SNFG   Caratteri generali   La fauna tipica di questa fascia è rappresentata da quaglie, merli, tordi, gazze, stornelli, palombelle e gabbiani, volpi, istrici, ricci varie specie di insettivori di piccola taglia e di piccoli roditori. L'area si caratterizza per la presenza di numerose specie migratorie quali fringuello, beccaccia, beccaccino, allodola e acquatici sebbene in minore quantità. 
 SNFP   Peculiarita'   L’area protetta Marina è caratterizzata da rari esemplari di fauna: poriferi, entozoi, scifozoi, idrozoi, gasteropodi, bivalvi, cefalopodi, anellini, crostacei, echinoidei, pesci, aragoste, scorfani, serranidi, sparidi, labridi, blennidi. 
 SNB   Caratteri bonatici    
 SNBG   Caratteri generali   L’area è ricca di flora spontanea; la sua distribuzione è determinata soprattutto dal clima. Le essenze più diffuse, tipiche nella zona della fascia litorale del basso ionio, sono: la quercia da rovere e gli oleastri; di minore importanza sono il frassino e l’olmo. Molti, invece, sono gli arbusti quali: il mirto, il lentisco, il biancospino, il pungitopo, il salice, il susino selvatico, il perastro, il corbezzolo, i capperi, la ginestra e i fichi d’India. Come flora si rinvengono: la camomilla, il fiordaliso, il papavero e il cardo. Lungo i viottoli e i campi abbondano la malva, la cicoria, la menta, la slvia e la gramigna. Lungo le spiagge si rinvengono speciali forme di vegetazione: il giglio marino, il finocchio di mare, la rucchetta. 
 SNBP   Peculiarita'   Caratteristico è l’ambiente dell’Area Protetta Marina che presenta una notevole ricchezza di popolamenti vegetali, sia algali, sia di fanerogame marine, come la Posidonia, che sono distribuite in maniera pressoché uniforme in tutta la zona. 

DE - DEMOGRAFIA
 DEA   Abitanti    
 DEAC   Comune   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 DEAA   Anno   1951 
 DEAN   Numero   10.000 - 49.999 
 DEAD   Densita'   200 - 499 
 DEA   Abitanti    
 DEAC   Comune   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 DEAA   Anno   1971 
 DEAN   Numero   10.000 - 49.999 
 DEAD   Densita'   200 - 499 
 DEA   Abitanti    
 DEAC   Comune   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 DEAA   Anno   1991 
 DEAN   Numero   10.000 - 49.999 
 DEAD   Densita'   200 - 499 
 DEA   Abitanti    
 DEAC   Comune   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 DEAA   Anno   2001 
 DEAN   Numero   10.000 - 49.999 
 DEAD   Densita'   200 - 499 
 DEA   Abitanti    
 DEAC   Comune   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 DEAA   Anno   2010 
 DEAN   Numero   10.000 - 49.999 
 DEAD   Densita'   200 - 499 

SR - SISTEMA RELAZIONALE
 SRP   Colegamenti esterni    
 SRPT   Tipo   Srada Statale 106 
 SRPC   Centri   Steccato di Cutro – Botricello – Cropani Marina – Sellia Marina – Simeri Mare - Catanzaro Lido – Cirò Marina – Cariati – Mirto – Rossano 
 SRP   Colegamenti esterni    
 SRPT   Tipo   Linea ferroviaria 
 SRPC   Centri   Botricello – Cropani Marina – Catanzaro Lido – Cirò Marina – Cariati – Mirto Crosia – Rossano – Corigliano Calabro – Sibari  
 SRI   Collegamenti interni    
 SRIT   Tipo   Strada Statale 106 
 SRIC   Centri   Isola di Capo Rizzuto – Crotone  
 SRA   Altri sistemi relazionali    
 SRAG   Genere   Porto 
 SRAD   Descrizione   Porto peschereccio e turistico a Crotone 
 SRA   Altri sistemi relazionali    
 SRAG   Genere   Porto 
 SRAD   Descrizione   Porto turistico Le Castella 

SI - SISTEMA INSEDIATIVO
 SIA   Aree urbanizzate   Isola di Capo Rizzuto – Le Castella – Capo Rizzuto – Crotone 
 SIC   Aree continue alle aree urbanizzate    
 SICA   Aree agricole   Uliveti 
 SICA   Aree agricole   Vigneti 
 SICA   Aree agricole   Colture orticole 
 SICA   Aree agricole   Colture frutticole arboree 
 SICE   Insediamenti diffusi extraurbani privi di org    
 SICP   Insediamenti produttivi    
 SIS   Insediamenti storici    
 SISC   Centri storici all'interno delle aree urbanizzate   Isola di Capo Rizzuto – Crotone 
 SICIE   Insediamenti storicizzati extraurbani   Le Castella 
 SIE   Emergenze culturali    
 SIES   Storico artistiche   No 
 SIEN   Note    
 SIEA   Archeologiche   Si, poco significativa 
 SIAN   Note   Crotone possiede uno dei siti archeologici più famosi di tutta la Magna Grecia noto come Parco archeologico, in Capo Colonna. Nondimeno la presenza di Antiche cave di età greca e lembo di spiaggia di età pleistocenica rendono la località Le Castella un luogo di notevole bellezza archeologica. 
 SIAR   Architettoniche   Si, significativa 
 SIRN   Note   L’area individuata dall’ambito di contesto presenta diverse emergenze architettoniche: centro storico di Isola di Capo Rizzuto; centro storico di Crotone, Torre Cavaliero a Crotone abbandonata e lesionata, Torre Nao sul promontorio di Capo Colonna, Torre Quadrata o Finanza ad Isola di Capo Rizzuto, Faro di Capo Rizzuto in località Capo Rizzuto e Faro Porto Vecchio in località Porto Vecchio. Il Castello Aragonese grazie alla sua possente struttura, alla sua bellezza nonché al suo valore storico, contribuisce a rendere la località Le Castella, sicuramente, una delle più belle zone calabresi. 
 SIEP   Paesaggistiche   Si, significativa 
 SIPN   Note   Lungo la costa è presente il rischio erosione costiera R2. La zona interessata comprende anche l’Area Marina Protetta; si tratta di un percorso costiero contraddistinto da numerose insenature e otto promontori, tra le località Capo Donato a Barco Vercillo. È un’area unica nel suo genere, e da un punto di vista naturalistico, ambientale, biologico, e per i numerosi relitti e reperti archeologici sottomarini che poggiano sui fondali. A circa quattro chilometri a Sud di Crotone, le colline della località Vrica e Stuni sono interessate da stratigrafie geologiche importanti e conosciute nella letteratura internazionale del settore come la “sezione di Vrica e Stuni”. Nell’ambito di questa sezione è stato scelto un piano che rappresenta per tutta la comunità scientifica internazionale il limite tra rocce formatesi in due periodi geologici diversi e successivi, denominato in termini scientifici, stratotipo del limite Neogene / Quaternario o Pliocene/Pleistocene. 
 SIEL   Altro    
 SILN   Note    

EA - BENI ETNO ANTROPOLOGICI
 EAL   Caratteri etno linguistici    
 EALC   Caratteri etno linguistici    
 EALN   Note    
 EAC   Consistenza dei culti    
 EACC   Consistenza dei culti   Culto Della Madonna Greca 
 EACN   Note   Un culto che si ripete ogni anno per rinnovare la leggenda del ritrovamento del quadro della Madonna Greca sul litorale di Capo Rizzuto. Una celebrazione molto suggestiva caratterizzata da un lungo pellegrinaggio del quadro della Madonna Greca, dal Duomo di Isola a Le Cannella e dalla processione lungo le vie dell’antico borgo e anche via mare. 
 EAF   Folklore e tradizioni popolari    
 EAFT   Folklore e tradizioni popolari   Festa della Madonna di Capocolonna 
 EAFN   Note   Nel mese di maggio si svolgono i festeggiamenti in onore della Madonna di Capo Colonna a Crotone. Durante i festeggiamenti in onore della Madonna, la sua effige viene portata in processione dal Duomo di Crotone fino al Santuario di Capo Colonna, seguita da una grande folla di devoti. L'immagine viene in seguito riportata nella sua collocazione originaria a Crotone, via mare, dove è accolta in un clima di festa. Durante i festeggiamenti è offerta la possibilità di gustare i piatti tipici della zona come il quadaru, una sorta di zuppa di pesce impepata o le ceraselle, peperoncini a forma di ciliegia farciti. 
 EAF   Folklore e tradizioni popolari    
 EAFT   Folklore e tradizioni popolari   Gruppo Folk “Magna Graecia”  
 EAFN   Note   Il gruppo folklorico è legato alla Misericordia di Isola di Capo Rizzuto e canta brani classici della tradizione popolare calabrese ed isolitana come “Isola, Isola mia, tu si a cchjiu beddra chi nci sia”, mentre altri come “Madunnuzza mia” appartiene al patrimonio storico religioso del paese. 
 EAF   Folklore e tradizioni popolari    
 EAFT   Folklore e tradizioni popolari   Gruppo Folk “Dioscuri”  
 EAFN   Note    
 EAA   Altro    
 EAAA   Altro    
 EAAN   Specifiche e note    

CC - CONTENITORI BENI E ATTIVITA' CULTURALI
 CCM   Musei e gallerie    
 CCMD   Denominazione   Museo Archeologico Nazionale 
 CCML   Localizzazione   Centro storico di Crotone 
 CCMB   Beni contenuti   Il museo si articola su due piani. A piano terra le collezioni sono esposte privilegiando il criterio cronologico e tipologico, ripercorrendo la storia della città dalla preistoria, passando per il periodo greco fino alla trasformazione della città in colonia romana: utensili in selce di piccole dimensioni, lame di varie lunghezza in ossidiana, vetri vulcanici di colorazione nera, frammenti di stoviglie, armi, utensili e oggetti da ornamento relativi all’età del Ferro, elementi architettonici, scultorei e soprattutto ceramiche. Al primo piano, seguendo un criterio topografico, si superano i confini della chora crotoniate, per approdare ai vari insediamenti che la cingevano e a sud e a nord: resti provenienti dall’ Heraion di Vigna Nuova, e il santuario, di età arcaica, ritrovato a Sant’Anna di Cutro. Il fulcro centrale della raccolta è però costituito dal cosiddetto “tesoro di Hera”, rinvenuto a Capo Colonna. 
 CCM   Musei e gallerie    
 CCMD   Denominazione   Museo Arte contemporanea Mack 
 CCML   Localizzazione   Nel castello del centro storico di Crotone 
 CCMB   Beni contenuti   Il museo ripercorre la storia dell’arte italiana dal secondo dopoguerra ad oggi ed è anche sede di mostre temporanee, convegni di pittura e di fotografia. 
 CCM   Musei e gallerie    
 CCMD   Denominazione   Museo Civico 
 CCML   Localizzazione   Crotone 
 CCMB   Beni contenuti   L'esposizione è articolato in tre sale. La prima ha una conformazione storico-documentaria: sono esposte maioliche pavimentali, databili tra il XVI secolo e il XIX rinvenute in palazzi ed edifici storici della città e reperti rinvenuti da scavi all’interno del castello stesso, in particolare ceramiche, di età medivale e moderna, lucerne su alto stelo ed altro. Nella seconda si trovano elementi lapidei provenienti dal portale di un edificio sacro posto in località San Janni (XIV sec.) e monete medievali, fibbie e oggetti di ornamento personale. Nella terza si trova la sezione “araldica e armeria”. Sul pavimento sono sistemati stemmi marmorei o in arenaria, tra i quali quelli dei Ruffo, e sono appesi ad una parete alcuni piatti in terracotta, recanti stemmi gentilizi di note famiglie aristocratiche calabresi. L’esposizione è conclusa da alcune armi: tre colubrine, alcune palle di cannone, un cannone in bronzo (XVII sec.), tre spade (XVII-XVIII sec.), un’ascia ed altro. 
 CCM   Musei e gallerie    
 CCMD   Denominazione   Museo del Parco archeologico di Capocolonna 
 CCML   Localizzazione   Capo colonna, Crotone 
 CCMB   Beni contenuti   Il museo si articola in tre distinte sezioni: quella caratterizzata dal colore verde, intitolata la “terra”, dedicata al territorio a sud della colonia greca; quella rossa, intitolata il “sacro”, dedicata al tempio di Hera Lacinia e al culto della dea; ed infine quella azzurra, intitolata il “mare”, costituito esclusivamente dai reperti rinvenuti attraverso la ricerca sottomarina. In particolare, la prima sezione introduce alla scoperta della colonia romana che si sviluppò tra il 194 a.C. ed il II° secolo d.C. esponendo monete, anfore, vasi e suppellettili della vita quotidiana organizzati per classi di ceramica usata. La seconda sezione invece ospita reperti del periodo greco tra cui diversi frammenti di sculture in marmo tutti risalenti al V° secolo a.C. e certamente appartenenti al frontone del Tempio del celeberrimo Santuario di Hera Lacinia. L’ultima sezione è dedicata ai reperti subacquei succedutisi nell’arco dell’ultimo ventennio di ricerche marine. 
 CCB   Biblioteche    
 CCBD   Denominazione   Biblioteca Comunale 
 CCBL   Localizzazione   Castello di Crotone 
 CCBB   Beni contenuti   L'attuale patrimonio della biblioteca ammonta a oltre 30.000 volumi e conserva un'edizione del 1600, circa 250 edizioni del XIX secolo; 396 testate ca. di riviste periodiche più ulteriore materiale audiovisivo. Il patrimonio librario è suddiviso in sezioni. 
 CCS   Archivi storici    
 CCSD   Denominazione   Archivio storico Crotone 
 CCSL   Localizzazione   Crotone presso “Casa della cultura 
 CCSB   Beni contenuti    
 CCS   Archivi storici    
 CCSD   Denominazione   Archivio Diocesano 
 CCSL   Localizzazione   Crotone, Piazza Duomo 
 CCSB   Beni contenuti    
 CCA   Altro    
 CCAD   Denominazione   Acquarium 
 CCAL   Localizzazione   Capo Rizzuto, piazza della Madonna Greca 
 CCAB   Beni contenuti   Al suo interno, è possibile ammirare la flora e la fauna dell’area protetta, è per così dire una piccola riserva nella quale sono stati ricreati, nel pieno rispetto degli organismi presenti, gli habitat marini: la Posidonia oceanica, la Echinaster Sepositus meglio conosciuta come stella rossa, i saraghi fasciati, i ricci di mare, le occhiate, il polpo, le variopinte donzelle, la mitica cernia, il simpatico paguro, le minacciose murene, le meduse. Nell’acquario, esiste anche un laboratorio didattico dedicato ai bambini, per diffondere la conoscenza della biologia e dell’ecologia del mare. La struttura è altresì dotata di una sala multimediale con uno schermo gigante per la visione di filmati inerenti il mare ed i vari aspetti dell’aquarium, e, da rilevare, ancora la presenza di una vasca tattile, nella quale poter “toccare” con mano gli abitanti del mare. 

DV - DETRATTORI VISIVI
 DVS   Ssitemi industriali    
 DVSD   Denominazione    
 DVSL   Localizzazione    
 DVI   Infrastrutture    
 DVIT   Tipologia   Ferrovia 
 DVIL   Localizzazione   Lungo la costa 
 DVI   Infrastrutture    
 DVIT   Tipologia   parco eolico 
 DVIL   Localizzazione   Crotone 
 DVI   Infrastrutture    
 DVIT   Tipologia   Porto turistico 
 DVIL   Localizzazione   Crotone 
 DVI   Infrastrutture    
 DVIT   Tipologia   Porto turistico 
 DVIL   Localizzazione   Le Castella a Isola di Capo Rizzuto 
 DVD   Discariche    
 DVDT   Tipologia    
 DVDL   Localizzazione    
 DVL   Altro    
 DVLT   Tipologia    
 DVLL   Localizzazione    

AP - ATTIVITA' PRODUTTIVE
 API   Attivita' industriali    
 APIT   Tipologia    
 APID   Denominazione    
 APIL   Localizzazione    
 APA   Attività artigianali tipiche    
 APAT   Tipologia   Oreficeria 
 APAD   Denominazione   Gerardo Sacco 
 APAL   Localizzazione   Crotone 
 APA   Attività artigianali tipiche    
 APAT   Tipologia   Casearia 
 APAD   Denominazione   Formaggio pecorino crotonese 
 APAL   Localizzazione   Crotone 
 APG   Attivita' agricole    
 APGT   Tipologia   Agrumicoltura 
 APGL   Localizzazione   Crotone e Isola di Capo Rizzuto 
 APT   Attivita' turistico/ricreative    
 APTT   Tipologia   Alberghiera 
 APTD   Denominazione   Villaggio Valtur 
 APTL   Localizzazione   Capo Rizzuto 
 APT   Attivita' turistico/ricreative    
 APTT   Tipologia   Alberghiera 
 APTD   Denominazione   Camping Pizzo Greco 
 APTL   Localizzazione   Isola di Capo Rizzuto loc. Fratte Vecchie 
 APV   Attivita' venatorie e ittiche    
 APVT   Tipologia    
 APVD   Denominazione    
 APVL   Localizzazione    
 APL   Altre attivita'    
 APLT   Tipologia    
 APLD   Denominazione    
 APLL   Localizzazione    

TU - CONDIZIONE GIURIDICA E PROVVEDIMENTI DI TUTELA
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DM (L. 1497/1939, art. 6) 
 NVCE   Estremi provvedimento   5 Maggio 1965 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Zona Costiera Crotone 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note    
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DM (L. 1497/1939, art. 6) 
 NVCE   Estremi provvedimento   27 Luglio 1968 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Parte del territorio (da molo Sanità alla loc. Capocolonna 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note    
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.6_prot.20895_07.09.1994 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Antiche cave di età greca e lembo di spiaggia di età pleistocenica in loc. Le Castella 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M.P.I._05.02.1913 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Tempio di Hera Lacinia a Capocolonna 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M.P.I._22.10.1974 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Abitazione, strade e beni mobili di età greca (VII‐II sec. a.C.) relativi alla città greca Kroton 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._28.11.1977 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Antica cinta muraria della città di Kroton (V‐IV sec. a.C. 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_Prot.3042_24.10.1975 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Frammenti di ceramica e resti di strutture murarie di età greca in c.da Villa di Galluccio 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_prot.3440_19.08.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Antica cinta muraria della città di Kroton in c.da Vigna Nuova 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_prot.676_14.02.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Abitato greco di Crotone in c.da Villa di Galluccio e Villa Morelli 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_prot.681_14.02.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Resti dell'impianto urbano dei quartieri sett. di Kroton in C.da Villa di Galluccio 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Artt.1_4_Prot.1699_20.04.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Necropoli greca di Crotone 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._13.05.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Resti dell'impianto urbano di Kroton in loc. Villa Morelli e Fondo Trappeto 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._13.05.1978 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Resti dell'impianto urbano di Kroton in c.da Villa di Galluccio 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_prot.4653_12.06.1981 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Area con reperti archeologici 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._07.11.1981 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Resti del santuario ad Hera Lacinia ed edifici monumentali in loc. Capocolonna 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Art.4_Prot.293_15.01.1982 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Area del santuario magno greco e tratti delle mura dell'antica Kroton in loc. Vigna Nuova 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._21.09.1984 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Strati archeologici dell'antica città Kroton in area adiacente la via XXV Aprile 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   Artt.1_4_Prot.421_11.01.1988 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Strati archeologici dell'antica città Kroton in via Panelle e Roma 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._18.07.1989 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Strati archeologici dell'antica città Kroton in via Campanella 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._12.12.1992 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Complesso pertinente al quartiere artigiano dell'antica Kroton in loc. Pignera 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.M._20.12.2000 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Strati archeologici dell'antica città Kroton in via Telesio 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   DL 42/2004, art. 142 
 NVCE   Estremi provvedimento   D.D.R._55_20.10.2005 
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Reperti mobili e strutture murarie del neolitico medio (V‐IV millenio a.C.) in loc. Capo Alfiere 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   Zone di interesse archeologico (art. 62 comma 1 lett. I del PPR 
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   R.D. 3267/23 art.1  
 NVCE   Estremi provvedimento    
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Maggior parte dell’ambito di contesto 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note    
 NVC   Provvedimenti di tutela    
 NVCT   Tipo provvedimento   Sito di Interesse Comunitario-SIC 
 NVCE   Estremi provvedimento    
 NVCD   Data notifica    
 NVCR   Data di registrazione o G.U.    
 NVCP   Estensione del vincolo   Parte dell’ambito di contesto 
 NVCI   Estremi provvedimento in itinere    
 NVCN   Specifiche e note   SIC “Fondali da Crotone a Le Castella” IT9320097 SIC “Capo Rizzuto” IT9320103 SIC “Dune di Rovereto” IT9320102 SIC “Capo Colonne” IT9320101 SIC “Colline di Crotone“ IT9320104 
 STU   Strumenti urbanistici    
 STUE   Ente/amministrazione   Regione Calabria 
 STUT   Tipo strumento   Quadro Territoriale Regionale 
 STUN   Sintesi normativa    
 STUS   Specifiche e note    
 STUP   Strumenti pianificazione negoziata    
 STU   Strumenti urbanistici    
 STUE   Ente/amministrazione   Autorità di bacino Regione Calabria 
 STUT   Tipo strumento   Piano Assetto Idrogeologico 
 STUN   Sintesi normativa    
 STUS   Specifiche e note    
 STUP   Strumenti pianificazione negoziata    
 STU   Strumenti urbanistici    
 STUE   Ente/amministrazione   Regione Calabria 
 STUT   Tipo strumento   PIT 
 STUN   Sintesi normativa    
 STUS   Specifiche e note   Progetto Integrato Territoriale 13: area di Crotone 
 STUP   Strumenti pianificazione negoziata    
 STU   Strumenti urbanistici    
 STUE   Ente/amministrazione   Provincia di Crotone 
 STUT   Tipo strumento   Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale 
 STUN   Sintesi normativa    
 STUS   Specifiche e note    
 STUP   Strumenti pianificazione negoziata    

DO - FONTI E DOCUMENTI DI RIFERIMENTO
 FTA   Documentazione fotografica    
 FTAX   Genere   Documentazione allegata 
 FTAP   Tipo   Fotografia digitale 
 FTAA   Autore    
 FTAD   Data    
 FTAE   Ente proprietario    
 FTAC   Collocazione    
 FTAN   Codice identificativo   00000010f1 
 FTAT   Note    
 FTAF   Formato    
 DRA   Documentazione grafica    
 DRAX   Genere    
 DRAT   Tipo    
 DRAO   Note    
 DRAS   Scala    
 DRAE   Ente proprietario    
 DRAC   Collocazione    
 DRAN   Codice identificativo    
 DRAA   Autore    
 DRAD   Data    
 VDC   Documentazione video-cinematografica    
 VDCX   Genere    
 VDCP   Tipo    
 VDCR   Autore    
 VDCD   Data    
 VDCE   Ente proprietario    
 VDCA   Titolo    
 VDCC   Collocazione    
 VDCN   Codice identificativo    
 VDCT   Note    
 FNT   Fonti e documenti    
 FNTX   Genere    
 FNTP   Tipo    
 FNTA   Autore    
 FNTT   Denominazione    
 FNTD   Data    
 FNTF   Foglio/carta    
 FNTN   Nome archivio    
 FNTS   Posizione    
 FNTI   Codice identificativo    
 ADM   Altra documentazione multimediale    
 ADMX   Genere    
 ADMP   Tipo    
 ADMA   Autore    
 ADMD   Data    
 ADME   Ente proprietario    
 ADMC   Collocazione    
 ADMN   Codice identificativo    
 ADMT   Note    
 BIB   Bibliografia    
 BIBX   Genere    
 NCUN   Codice univoco ICCD    
 BIBA   Autore    
 BIBD   Anno di edizione    
 BIBH   Sigla per citazione    
 BIBN   V., pp., nn.    
 BIBI   V., pp., nn.    
 BIL   Citazione completa   G. Nenci, Gli insediamenti fino alla colonizzazione greca, Reggio Calabria, 1987 
 BIL   Citazione completa   B. Riillo, Isola di Capo Rizzuto, Vescovi e Signori in una piccola comunità di Calabria Ultra, Crotone, 2010 
 BIL   Citazione completa   N. Molisi, Cronaca dell'antichissima e nobilissima città di Crotone, Bologna, 1982 

CM - COMPILAZIONE
 CMP   Compilazione    
 CMPD   Data   2011 
 CMPN   Nome   Corea, Paola 
 RSR   Referente scientifico   Sattalini, Floriana  
 FUR   Funzionario responsabile   Rizzi, Sabina Antonietta  
 RVM   Trascrizione per informatizzazione    
 RVMD   Data    
 RVMN   Nome    
 RVME   Ente    
 AGG   Aggiornamento - revisione    
 AGGD   Data    
 AGGN   Nome    
 AGGE   Ente    
 AGGR   Referente scientifico    
 AGGF   Funzionario responsabile    
 ISP   Ispezioni    
 ISPD   Data    
 ISPN   Funzionario responsabile